Quotidiano on line (iscritto nel registro del Tribunale di Ancona, 11 aprile 2019, REG. 5/2019). Direttore responsabile: Lino BELLAGAMBA (iscritto dal 20 febbraio 2019 nell'elenco speciale dell'Ordine dei giornalisti delle Marche).

Tematiche generali

La sezione riguarda gli aspetti del contratto pubblico di carattere generale, quindi comuni: sia all’appalto, sia alla concessione; sia ai settori ordinari, sia a quelli speciali; sia ai lavori, sia a servizi e forniture.

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: la competenza dei commissari

07 Dicembre 2021
I principi consolidati.

Valutazione favorevole sull’anomalia

07 Dicembre 2021
Non richiede un particolare onere motivazionale: spetta semmai alla parte ricorrente, che contesti l'operato dell'Amministrazione, di addurre argomenti idonei a confutare il giudizio positivo (principi consolidati).

Il difetto di sottoscrizione dell’offerta in procedura telematica e i due diversi orientamenti

06 Dicembre 2021
Il solito caso che riguarda la mandante. Siamo talmente convinti (e lo siamo davvero) della validità della tesi sostanzialista (fummo tra i primi a sostenerla già con le gare di carta, d’accordo, guarda caso, con l’ANAC) che di fatto preferiamo però seguire (per pragmatico probabilismo) l’opposto orientamento formale (non condiviso nella sentenza che si riporta). La vexata quaestio è da “plenaria” (è ora scossa). E vogliamo gestire al meglio gli appalti PNRR e PNC … E abbiamo fatto il decreto “Brunetta” sulla digitalizzazione …

L’art. 80 del D.Lgs. 50/2016, comma 5, lett. f)

06 Dicembre 2021
Riguarda l’ente e non la persona fisica.

Offerta economica pari a zero

05 Dicembre 2021
La tesi dell’ANAC.

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: espressione di identico punteggio da parte dei commissari

04 Dicembre 2021
Metodo del “confronto a coppie” in disparte, è nulla quaestio (principio consolidato).

FOCUS Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: sussistenza di criteri a valutazione automatica e priorità nella valutazione delle offerte

04 Dicembre 2021
“La previa conoscenza nell’ambito dei 70 punti previsti, del punteggio di 20 da assegnare in funzione binaria si/no, e del punteggio di 30 da attribuire in misura proporzionale come stabilito dal bando”, per il T.A.R. che si riporta (e per la piattaforma del MEPA) non vìolano alcunché. Abbiamo sempre dissentito in materia categorica da questa impostazione, per violazione del principio del divieto di commistione, alla luce anche di più avveduta e tutt’altro che minoritaria giurisprudenza. Poi è chiaro che tutto dipende ex ante da quale sia la busta telematica nella quale si fa inserire quella che è rimane un’offerta quantitiva come quella su prezzo e tempo.

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: la competenza dei commissari

04 Dicembre 2021
Non deve essere necessariamente desunta da uno specifico titolo di studio, potendo, invece, risultare anche da attività espletate e da incarichi svolti in precedenza (principio consolidato).

FOCUS Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: il principio di rotazione nella scelta dei commissari

04 Dicembre 2021
Il principio di rotazione non costituisce un criterio immanente al nostro ordinamento. L’attuale vincolo, nella scelta dei commissari, si ravvisa nell’obbligo di scegliere i membri tra persone con professionalità adeguata in base però a criteri preventivamente individuati.

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: la nomina della commissione giudicatrice

04 Dicembre 2021
Non è immediatamente lesiva (principio oggi consolidato).

L’ostensione documentale

04 Dicembre 2021
Non può essere finalizzata all’esercizio di un controllo dell’operato dell’Amministrazione.

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: la tracciabilità dell’”iter” motivazionale

03 Dicembre 2021
Anche col metodo del “confronto a coppie”? A maggior ragione!

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: il divieto di commistione

03 Dicembre 2021
Il cd. principio di separazione tra offerta tecnica ed economica, o divieto di commistione, non va inteso in maniera indiscriminata, al punto da eliminare ogni possibilità di obiettiva interferenza tra l'aspetto tecnico e quello economico dell’appalto posto a gara (principio consolidato).

La terza in graduatoria

03 Dicembre 2021
L’ipotetico scorrimento della graduatoria anche del secondo graduato presuppone una valutazione di anomalia dell’offerta di quest’ultimo ed inferisce su poteri non ancora esercitati.

L’art. 120, comma 5, c.p.a.

02 Dicembre 2021
I due criteri fondamentali per l’individuazione del dies a quo del termine per impugnare.

Le dichiarazioni mendaci dell’ausiliaria

02 Dicembre 2021
L’art. 89, comma 1, del D.Lgs. 50/2016 va disapplicato, poiché non conforme alla norma comunitaria (principio affermato dalla CGUE).

Art. 80 del D.Lgs. 50/2016: illeciti professionali e termine triennale

02 Dicembre 2021
Si ritiene che «il termine di tre anni di cui al comma 10-bis sia applicabile agli illeciti professionali contrattuali e alle condanne superiori ai tre anni stessi, mentre laddove la durata della condanna comminata sia inferiore ai tre anni non potrà che applicarsi il criterio del primo periodo del citato comma 10-bis, che impone una esclusione pari alla durata della pena dal passaggio in giudicato della sentenza».

L’istituto previsto dall’art. 105, comma 3, lett. c-bis, del d.lgs. n. 50 del 2016

01 Dicembre 2021
I principi.

L’art. 77 del R.D. 827/1924

01 Dicembre 2021
L’offerta migliorativa e il problema dei decimali. Ma è assurdo che il rilancio debba avvenire entro la soglia di «esclusione automatica» determinatasi nella prima sub-fase.

Nel processo amministrativo trova applicazione e in che limiti il principio di consumazione dei mezzi di impugnazione?

01 Dicembre 2021
Questo quesito ed altri alla “plenaria”.

Piattaforme telematiche

01 Dicembre 2021
DM 148/2021 per la digitalizzazione degli appalti pubblici e utilizzo del MEPA.

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: il limite dimensionale all’offerta tecnica

01 Dicembre 2021
«La giurisprudenza è unanime nel ritenere che qualora, in un autovincolo della stazione appaltante, la legge di gara preveda l’esclusione in ipotesi di superamento del numero di pagine indicato la sanzione debba essere applicata». Non è per niente vero!

Ancora sull’interesse a ricorrere della terza classificata

01 Dicembre 2021
I presupposti.

FOCUS L’inversione procedimentale e il principio di consolidazione della graduatoria non sono affatto in contrasto fra di loro

30 Novembre 2021
Qui, oggi, l’interpretazione giurisprudenziale che abbiamo sempre sostenuto. Non servirebbe un’espressa previsione di disciplinare di gara, in verità, ma, se questo è il problema, ci adeguiamo ben volentieri per salvaguardare il massimo della semplificazione con il massimo della concorrenzialità. Non ce ne vogliano i politici che fanno fare le negoziate ai funzionari perché si preoccupano di tener «conto anche di una diversa dislocazione territoriale delle imprese invitate». Anche qui, prima o poi, ci sarà il redde rationem. Anche nel webinar sulla procedura aperta di servizi e forniture. 

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: la tecnica motivazionale della c.d. “dettagliatezza”

30 Novembre 2021
Il principio, l’esempio.

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: gli elementi di natura quantitativa nell’offerta tecnico-qualitativa

30 Novembre 2021
Si lede il principio del divieto di commistione.

Il rimborso delle spese sostenute dal concorrente quando questi lamenti il danno sofferto per essere stato coinvolto in trattative inutili

30 Novembre 2021
Non si faccia confusione con la diversa fattispecie della responsabilità precontrattuale. La fattispecie dell’illegittima esclusione dalla gara.

Revisione periodica del prezzo dei contratti di appalto

30 Novembre 2021
I principi affermati in giurisprudenza. In particolare: oggetto del processo amministrativo in materia di revisione del prezzo di appalto non è il rapporto contrattuale nella sua interezza.

Il contrasto tra la verbalizzazione del controllo della documentazione amministrativa e la documentazione effettivamente reperita quando la gara era stata completata (in procedura tradizionale)

30 Novembre 2021
Il criterio dirimente.

La responsabilità precontrattuale della p.A. nell’affidamento di appalti e contratti pubblici

30 Novembre 2021
La “plenaria”.

La deliberazione a contrarre

30 Novembre 2021
Ha «efficacia meramente interna», perché non determina «né l’insorgere di vantaggi, né la lesione di altrui situazioni soggettive» e non è quindi autonomamente impugnabile.

Le giustificazioni addotte in sede di verifica dell’anomalia dell’offerta

30 Novembre 2021
Ben possono condurre ad una modifica delle singole voci di costo, in particolare tramite compensazioni tra sottostime e sovrastime (principio consolidato).

Art. 80 del D.Lgs. 50/2016: gravi illeciti professionali e motivazione “implicita” di ammissione

29 Novembre 2021
L’incondivisibile giurisprudenza che, dopo la “plenaria”, ammette ancora la motivazione per facta concludentia. Cfr. l’altra linea interpretativa (quanto meno più prudente per l’ufficio-gare). Anche nel webinar.

Affidamento di appalti e contratti: l'attività interpretativa della volontà dell'impresa partecipante alla gara

29 Novembre 2021
Il fine di superare eventuali ambiguità nella formulazione dell'offerta.

Art. 80 del D.Lgs. 50/2016

29 Novembre 2021
Il mancato pagamento di tributi locali (IMU, nella fattispecie). Anche nel webinar sull’art. 80 del D.Lgs. 50/2016.

Valutazione degli indicati costi aziendali della sicurezza

27 Novembre 2021
L’applicazione di una formula “non esime il concorrente dall’indicazione puntuale nelle giustifiche degli oneri aziendali di sicurezza”.

Avvalimento e collegamento sostanziale

27 Novembre 2021
Vi sarebbe un “collegamento materiale e funzionale” tra l’ausiliaria delle due mandanti e altra società partecipante alla medesima gara, tale da far presumere la presenza di un unico centro decisionale tra i due operatori?

FREE «L’ eProcurement in Italia» (26 novembre 2021)

«Tra i soggetti in primo piano nella rivoluzione digitale l'Autorità Nazionale Anticorruzione», che ora, nel nuovo bando-tipo (cfr. paragrafo n. 26 della nota illustrativa, a pag. 30), dopo il “decreto Brunetta”, si adeguerà definitivamente all’inveterato principio della seduta pubblica per via di cinque-sei righe di un attempato e semplicistico parere del Consiglio di Stato … . 

Regolamento “Brunetta” sulla digitalizzazione delle procedure d’affidamento di appalti e contratti pubblici

26 Novembre 2021
QUESITO: «Ma è vero che il d.P.C.M. 12 agosto 2021, n. 148, impone la registrazione a video delle sedute di gara?» E, di grazia, chi paga ogni volta il parrucchiere alle funzionarie? Anche nel webinar sul regolamento sulla digitalizzazione delle gare del 3 dicembre 2021.

FOCUS Verifica della regolarità antimafia, fra aggiudicazione, stipulazione e soggetti rilevanti

25 Novembre 2021
QUESITO: «Va operata solo per l’efficacia dell’aggiudicazione o anche per la stipula del contratto? Su quali soggetti va operata, visto il disallineamento fra i due codici?» Anche nel webinar sull’art. 80 del D.Lgs. 50/2016.

L’art. 80 del D.Lgs. 50/2016: le conseguenze dell’omissione dichiarativa

24 Novembre 2021
Il riepilogo dei passaggi-chiave della pronuncia della “plenaria”.

Contratto di avvalimento: il legislatore non ne ha dettato un contenuto vincolato in ordine ai rapporti interni tra ausiliaria ed ausiliata

24 Novembre 2021
Va affermato il principio per cui, stante la natura “tipica” – in quanto disciplinato dal vigente Codice dei contratti pubblici – del contratto di avvalimento, allo stesso va applicato un approccio sostanzialistico.

Di chi la giurisdizione?

24 Novembre 2021
Il giudice amministrativo sarebbe quindi chiamato a valutare la violazione del divieto di rinegoziazione delle condizioni contrattuali offerte in gara e del principio di obbligatorietà della gara pubblica; la violazione dell’art. 57, comma 2, lett. b), del D.Lgs. 163/2006; la violazione degli artt. 63, comma 2, lett. b) e 106, commi 1, lettere a) ed e), 4) lett. a) del D.Lgs. 50/2016 nonché dell’art. 72 e del considerando 107 della direttiva 2014/24/UE, valutando la legittimità dell’adottato metodo di scelta del contraente.

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: la modifica dell’offerta tecnica operata dall’operatore economico in sede di verifica dell’anomalia dell’offerta

24 Novembre 2021
Quid juris?

Mancata indicazione dei costi della manodopera: obbligo di legge

23 Novembre 2021
Modulo predisposto.

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: il profilo dell’incompatibilità

23 Novembre 2021
Il funzionario vicario del dirigente della C.U.C.. aveva precedentemente svolto le funzioni di presidente della commissione giudicatrice, valutando tutte le offerte degli aspiranti (inclusa la ricorrente) e disponendo e sottoscrivendo la contestata esclusione. Pertanto, vi era e vi è incompatibilità con la successiva assunzione delle funzioni dirigenziali e adozione dell’aggiudica definitiva? No! Ogni tanto ritorna questa giurisprudenza che valorizza i principi del T.U.E.L..

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: il problema della doppia riparametrazione

23 Novembre 2021
Vedi principio consolidato. Anche nel webinar sull’offerta economicamente più vantaggiosa.

FREE L’ANAC e il caso del Comune di Salerno

Non entriamo assolutamente nel merito della questione del Comune di Salerno. Ci pare solo di pessimo gusto che l’ANAC pubblicizzi in home page sul proprio portale un articolo giornalistico in cui si cita una sua istruttoria, come se tutto fosse già acclarato. È un costume che si ripete, quello di dar risalto alle notizie giornalistiche da parte di chi svolge un'attività istituzionale, che dà veramente fastidio. 

Rotazione: il subappaltatore vale come l’appaltatore principale?

23 Novembre 2021
Un’interpretazione teleologicamente orientata del principio … Trattasi però di opzione interpretativa rimessa alla valutazione discrezionale della stazione appaltante.

L’art. 63, comma 6, del D.Lgs. 50/2016

23 Novembre 2021
Vanno contattati almeno cinque operatori, «nel rispetto dei principi di trasparenza» e «concorrenza».

Pagina 1 di 208

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.