Quotidiano on line (iscritto nel registro del Tribunale di Ancona, 11 aprile 2019, REG. 5/2019). Direttore responsabile: Lino BELLAGAMBA (iscritto dal 20 febbraio 2019 nell'elenco speciale dell'Ordine dei giornalisti delle Marche).

Lavori

La sezione riguarda solo il settore d’affidamento, in appalto, dei lavori pubblici. Per i lavori che si affidano in concessione, la sezione di riferimento è quella della CONCESSIONE stessa, comune anche ai servizi.

OFFERTA A PREZZI UNITARI ED ERRORE NELLA COMPILAZIONE (SENTENZA 16 GENNAIO 2020)

16 Gennaio 2020
Siccome non è dato di capire come nella fattispecie fosse strutturato il modulo-lista (della percentuale di discordanza non si parla per nulla), dobbiamo prendere atto che «l’errore materiale della offerta deve essere tale da poter essere rettificato d’ufficio senza ausili esterni».

FOCUS APPALTO DI PROGETTAZIONE DEFINITIVA-ESECUTIVA, DI COORDINAMENTO-SICUREZZA E DI LAVORI (SENTENZA 15 GENNAIO 2020)

15 Gennaio 2020
È stato detto che “si poteva fare”, già prima dello “sblocca cantieri”, che però prevede che si metta già in gara il “definitivo”. Si sarebbe trattato di un contratto misto ex art. 28 del codice con prevalenza funzionale dei servizi (non solo attinenti all’architettura e all’ingegneria) sui lavori. Ma non è neppur vero che sussisteva la sub-valenza funzionale dei lavori come pure affermato, in quanto era detto chiaramente che rilevava la funzione primaria di modificare la preesistente conformazione fisica dell’infrastruttura. Di dubbia condivisibilità.

FOCUS APPALTO DI LAVORI DI IMPORTO INFERIORE A EUR 150.000

14 Gennaio 2020
È ammesso un raggruppamento di tipo verticale? Casi e questioni per un appalto dove non sono previste le categorie. La formazione operativa.

TERNA DEI SUBAPPALTATORI (SENTENZA 13 GENNAIO 2020)

13 Gennaio 2020
Tesi da far sudare freddo. Speriamo che non torni dal 1° gennaio del prossimo anno …

OFFERTA PRIVA DELL’ANALISI DEI NUOVI PREZZI (SENTENZA 13 GENNAIO 2020)

13 Gennaio 2020
Ammesso il soccorso istruttorio?

RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO: MIGLIORÌA O VARIANTE NON AMMESSA (SENTENZA 9 GENNAIO 2020)?

09 Gennaio 2020
Un ampliamento del novero delle aree interessate dagli interventi di efficientamento e degli impianti da ammodernare modifica il progetto esecutivo in modo sostanziale? La formazione operativa.

RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO: VALUTAZIONE DELL’ANOMALIA E RIMODULAZIONE (SENTENZA 7 GENNAIO 2020)

07 Gennaio 2020
Il ricorso successivo al nolo a freddo al posto del subappalto determina un incremento del personale da utilizzare rispetto a quello risultante dall'offerta tecnica? Sì! Ma occorre anche dire che tutto ciò è stato legato ai limiti di diritto interno in materia di subappalto … La formazione operativa.

L’ART. 20 DEL CODICE

03 Gennaio 2020
“La circostanza che l’opera sia realizzata a cura e spese del privato non toglie infatti che si tratta di opera pubblica e che sussista il cogente interesse della pubblica amministrazione alla sua corretta realizzazione da parte di un soggetto qualificato professionalmente e dotato dei requisiti morali”. La formazione operativa.

CRITERIO DI REGOLAZIONE DEL CORRISPETTIVO “A MISURA” (SENTENZA 31 DICEMBRE 2019)

31 Dicembre 2019
L’elenco prezzi ed il computo metrico estimativo fanno parte integrante dell’offerta economica?

IL SUBAPPALTO QUALIFICATORIO (SENTENZA 27 DICEMBRE 2019)

27 Dicembre 2019
Serve avere già in sede di gara nomen e qualificazione del subappaltatore?

NOLO “A CALDO” E NOLO “A FREDDO” (SENTENZA 27 DICEMBRE 2019)

27 Dicembre 2019
Le differenze.

AVVALIMENTO: LA SOSTITUZIONE DELL’AUSILIARIA PER PERDITA DEL REQUISITO DELL’ATTESTAZIONE-SOA (SENTENZA 27 DICEMBRE 2019)

27 Dicembre 2019
La stazione appaltate «impone all’operatore economico di sostituire i soggetti che non soddisfano un pertinente criterio di selezione o per i quali sussistono motivi obbligatori di esclusione» (D.Lgs. 50/2016, art. 89, comma 3, secondo periodo).

RAPPORTO QUALITÀ/PREZZO: LA REALIZZAZIONE DI UNA ROTATORIA, NON CONTEMPLATA NEL PROGETTO ESECUTIVO (SENTENZA 27 DICEMBRE 2019)

27 Dicembre 2019
È opera aggiuntiva, variante o mera variazione migliorativa?

UN INDICATO COSTO DELLA MANODOPERA IN SEDE DI OFFERTA, CHE TRIPLICA IN SEDE DI VERIFICA (SENTENZA 27 DICEMBRE 2019)

27 Dicembre 2019
Il punto centrale della controversia risiede nell’aver l’operatore economico indicato, nell’offerta, un costo complessivo della manodopera di euro 220.000,00, per dichiarare poi – in sede di verifica – il diverso e ben più consistente importo di euro 620.196,27. Quid juris? Una strutturale modifica dell’offerta o una semplice “rimodulazione” della stessa? Il richiamo al PSC.

L’ART. 84, COMMA 7, LETT. A), DEL D.LGS. 50/2016 (SENTENZA 27 DICEMBRE 2019)

27 Dicembre 2019
La corretta interpretazione della norma ove è stabilito che le stazioni appaltanti (per gli appalti di lavori di importo pari o superiore ai 20 milioni di euro) possono richiedere requisiti di qualificazione aggiuntivi rispetto all’attestazione-SOA.

FOCUS LA PRESENTAZIONE DELL’ATTESTAZIONE-SOA NON IN ORIGINALE O IN COPIA AUTENTICA, MA SU FOGLIO SCANNERIZZATO (SENTENZA 23 DICEMBRE 2019)

24 Dicembre 2019
Va dato il soccorso istruttorio? O forse non va proprio attivato?

LA DIFFORMITÀ TRA IL PROGETTO ESECUTIVO E LO STATO DEI LUOGHI (SENTENZA 23 DICEMBRE 2019)

23 Dicembre 2019
La strutturale difformità tra quanto riportato nel progetto esecutivo dell’opera – predisposto dall’amministrazione e posto a fondamento sia della lettera di invito che della corrispondente offerta dell’impresa (nonché, ovviamente, della conclusiva aggiudicazione) – ed il reale stato dei luoghi.

OG 12, AVVALIMENTO E ISCRIZIONE ALL’ANGA

23 Dicembre 2019
Se si fa ricorso all’avvalimento per l’OG 12, l’ausiliaria deve possedere l’iscrizione all’Albo nazionale dei gestori ambientali. È la tesi dell’ANAC, che però non convince affatto.

FOCUS FREE I LAVORI PUBBLICI: LE PROCEDURE, LA QUALIFICAZIONE, IL SUBAPPALTO DOPO LE SENTENZE DELLA CORTE DI GIUSTIZIA – IL SETTORE DEI «BENI CULTURALI» E I SETTORI «SPECIALI»

Firenze, 22 gennaio 2020. Sconto superiore al 10% per iscrizione anticipata, effettuata entro l'8 gennaio 2020  (vedi sotto, al paragrafo COSTO). Ulteriore e concorrente sconto per iscrizione multiple (vedi sotto, al paragrafo COSTO). Anche presso l’Ente (in house), previa informale richiesta di preventivo di spesa.

APPALTO DI SERVIZIO, CIOÈ DI LAVORI, MA CON RICHIESTA DEL FATTURATO SPECIFICO (SENTENZA 18 DICEMBRE 2019)

18 Dicembre 2019
E siccome l’appalto è stato ricostruito come di lavori, poiché si applica il principio di corrispondenza qualificazione-esecuzione, è stato escluso il raggruppamento in quanto il fatturato specifico non era posseduto dalla mandante nella quota dovuta! Da mettere sotto l'albero.

L’AVVALIMENTO OPERATIVO DI ATTESTAZIONE-SOA CON CERTIFICAZIONE DI QUALITÀ (SENTENZA 16 DICEMBRE 2019)

16 Dicembre 2019
Un esempio di correttezza minima.

FOCUS LE “SIOS” E IL SUBAPPALTO DOPO LE SENTENZE DELLA C.G.U.E.

16 Dicembre 2019
Vi è un’ulteriore ragione per cui, eccezionalmente, le SIOS di importo superiore al 10% del totale d’appalto (al fine del solo subappalto qualificatorio) sono da considerarsi come non rientranti nell’àmbito di applicazione delle sentenze della Corte.

LA MAGGIORITARIETÀ DEI REQUISITI PER LA CAPOGRUPPO IN CASO DI RAGGRUPPAMENTO VERTICALE (SENTENZA 12 DICEMBRE 2019)

12 Dicembre 2019
La riconferma di un principio. LA GIORNATA.    

PERMUTA DI COSA FUTURA E ART. 191 DEL CODICE

10 Dicembre 2019
La massima.

FOCUS LA “SIOS” SCORPORABILE DI IMPORTO SUPERIORE A EUR 150.000, MA PARI O INFERIORE AL 10% DEL TOTALE D’APPALTO

10 Dicembre 2019
Si applica il divieto di avvalimento di cui all’art. 89, comma 11, del codice? Si applica il limite di subappaltabilità massima del trenta per cento della medesima, di cui all’art. 105, comma 5 (in disparte il profilo che la previsione è l’unica che, sia pure per il solo subappalto qualificatorio, regge l’impatto delle sentenze della Corte di Giustizia)?

IL RAPPORTO FRA IL DIVIETO DI AVVALIMENTO E IL SUBAPPALTO NECESSARIO (SENTENZA 9 DICEMBRE 2019)

10 Dicembre 2019
Posto il divieto di avvalimento nel settore dei beni culturali (fattispecie in materia di OS 24 scorporabile), nonostante il ricorso illegittimo al medesimo, la contemporanea dichiarazione di subappalto necessario consente l’ammissione dell’operatore economico?

ATTESTAZIONE-SOA E SUA VERIFICA TRIENNALE (SENTENZA 9 DICEMBRE 2019)

09 Dicembre 2019
L’attestazione Soa era giunta alla scadenza triennale in data 10 ottobre, mentre la verifica sarebbe stata effettuata solo in data 30 dicembre del medesimo anno. Quid juris?

FOCUS IL D.P.R. 207/2010, ART. 61, COMMA 2, PRIMI DUE PERIODI, IN CASO DI APPALTO CON CATEGORIA SCORPORABILE ASSUNTA DA MANDANTE IN “VERTICALE”

08 Dicembre 2019
«La qualificazione in una categoria abilita l'impresa a partecipare alle gare e ad eseguire i lavori nei limiti della propria classifica incrementata di un quinto; nel caso di imprese raggruppate o consorziate la medesima disposizione si applica con riferimento a ciascuna impresa raggruppata o consorziata, a condizione che essa sia qualificata per una classifica pari ad almeno un quinto dell'importo dei lavori a base di gara». E allora, quid juris per la mandante che – come singola, cioè da sola – assume in “verticale” una categoria scorporabile?

SCORPORABILI A QUALIFICAZIONE OBBLIGATORIA, NON SIOS, LA CUI SOMMATORIA È SUPERIORE AL 40% DEL TOTALE D’APPALTO

06 Dicembre 2019
In una disciplina di gara al prezzo più basso con «esclusione automatica» è stato scritto che il limite totale di subappalto è quello dello “sblocca cantieri”, cioè il 40%. Un operatore economico è stato escluso perché, pur avendo idonea classifica in categoria prevalente (OG 1), ha dichiarato il subappalto qualificatorio delle due scorporabili (OS 3 e OS 28). Ai sensi del codice dei contratti (letto in modo avulso dai principi euro unitari) la scelta sarebbe ineccepibile. Adesso, però, la stazione appaltante teme il ricorso dell’escluso. La domanda che viene posta è se si possa disapplicare direttamente la disciplina di gara, e riammettere il soggetto, alla luce del principi

L’ART. 95, COMMA 14-BIS, DEL CODICE (SENTENZA 6 DICEMBRE 2019)

06 Dicembre 2019
Il concetto di opere aggiuntive.

ATTESTAZIONE-SOA E CERTIFICAZIONI AGGIUNTIVE

03 Dicembre 2019
Non è tanto che sia legittimo nei lavori richiedere certificazioni aggiuntive oltre l’attestazione-SOA (non lo è proprio per niente). È che semmai, trattandosi di fase partecipativa, si applica in via facoltativa il decreto 11 ottobre 2017 del Ministero dell'ambiente e della tutela del territorio e del mare.

OG1, € 216.606,52, PREVALENTE; OS28, € 97.955,57, SCORPORABILE; OG9, € 46.465,66, SCORPORABILE.

03 Dicembre 2019
1) Per l’ANAC (con giurisprudenza minoritaria che l’asseconda) va bene che per le due scorporabili si richieda l’art. 90 del d.P.R. 207/2010. 2) Poi è ovvio che l’OG 9 non è comprovabile con l’OG 11. Sul primo punto (seguendo altra giurisprudenza che forse l’ANAC non conosce, e dando un’interpretazione letterale dell’art. 90 del regolamento in combinato disposto con il D.Lgs. 50/2016, art. 84, comma) noi richiediamo l’attestazione-SOA. Nel materiale della giornata sui lavori.

ERRORE DI STIMA DI UNA VOCE A CORPO DI LAVORI NEL COMPUTO METRICO ESTIMATIVO DEL PROGETTO ESECUTIVO POSTO A BASE DI GARA

03 Dicembre 2019
L’accertamento relativo alla sussistenza di un “errore macroscopico” nel computo metrico estimativo del progetto esecutivo posto a base di gara costituisce una valutazione di natura tecnica anch’essa di competenza esclusiva della stazione appaltante, sia opportuno che quest’ultima valuti l’impatto dell’errore progettuale sulla definizione dei requisiti di partecipazione previsti nel bando e sulla possibile alterazione delle condizioni di concorrenza derivanti dal riscontrato errore di stima.

TERNA DEI SUBAPPALTATORI (QUANDO C’ERA) E QUALIFICAZIONE IN CLASSIFICA “QUINTA” (SENTENZA 2 DICEMBRE 2019)

02 Dicembre 2019
Si sostine la frazionabilità del requisito tra i tre subappaltatori indicati nel DGUE. In altre parole, sebbene nessuno dei subappaltatori indicati in offerta avesse la SOA per la categoria OS 18-B in V classifica, l’offerente avrebbe dovuto comunque considerarsi atto a soddisfare il requisito, poiché sommando gli importi delle qualifiche (I e III bis) possedute dai membri della terna, si sarebbe superato l’importo previsto per la V classifica richiesta dalla lex specialis. Quid juris?

FREE SUBAPPALTO: ANCHE ALTRA STAZIONE APPALTANTE DEL NORD SEGUE LA CORTE DI GIUSTIZIA

Riceviamo dal Comune di Varese, condividiamo e volentieri pubblichiamo: “ai fini di riequilibrare la statistica trascrivo la frase che utilizziamo nei bandi a seguito sentenza CE in accordo con il segretario generale: “...In ottemperanza a quanto stabilito dalla Corte di Giustizia Europea nella sentenza  del 26/9/2019 n. C-63/18, non si applica il limite al subappalto di cui all'art. 105, comma 2, del Codice dei Contratti...”. I temi caldi di APPALTIeCONCESSIONIaccessoacquistinretepaaggiudicazioneANACanticorruzioneantimafiaaffidamento direttoanomaliaappalti e contrattiappalti pubbliciart. 77AVCpassavvalimentoart. 80capogruppocasellario informaticocauzione provvisor

FOCUS QUOTE-SICUREZZA E QUALIFICAZIONE NEI LAVORI

01 Dicembre 2019
Non ha alcun senso distinguere fra quota-sicurezza riferibile alle categorie di lavorazioni e quota-sicurezza non riferibile a nessuna categoria. Intanto, perché tutta la quota-sicurezza, a prescindere da come sia composta, non è soggetta a ribasso.

FOCUS L’IMPATTO DELLA SENTENZA DELLA CORTE DI GIUSTIZIA IN MATERIA DI SUBAPPALTO, IN UN APPALTO DI LAVORI DI EUR 140.000

27 Novembre 2019
L’appalto di EUR 140.000, soggetto a qualificazione ex art. 90 del d.P.R. 207/2010 (salvo poi che i soggetti per i quali avere i tre preventivi in mano possono essere scelti fra quelli che hanno attestazione-SOA), evidenzia le seguenti lavorazioni: lavori edili (OG 1) per EUR 80.000; impianti elettrici (OS 30) per EUR 30.000; impianti termici (OS 28) per EUR 30.000. Ipotizziamo, però, che si procedimentalizzi l’affidamento ai 3-6 operatori economici discrezionalmente selezionati, spedendo loro – in auto-vincolo appunto – una lettera di invito.

FREE I LAVORI PUBBLICI, DOPO LA CONVERSIONE IN LEGGE DEL DECRETO “SBLOCCA CANTIERI” E DEL DECRETO "CRESCITA": LE PROCEDURE, LA QUALIFICAZIONE, IL SUBAPPALTO DOPO LA SENTENZA DELLA CORTE DI GIUSTIZIA – IL SETTORE DEI «BENI CULTURALI» E I SETTORI «SPECIALI»

Roma, 4 dicembre; Senigallia, 11 dicembre. Sconto per iscrizioni multiple (vedi sotto, al paragrafo COSTO). Anche presso l’Ente (in house), previa informale richiesta di preventivo di spesa. Il tema caldo: qual'è ora il limite di subappaltabilità della prevalente, della SIOS, della scorporabile a qualificazione obbligatoria che non sia una SIOS, della scorporabile a qualificazione non obbligatoria?

COSTO DELLA MANODOPERA POSTO DALLA LEGGE DI GARA COME NON RIBASSABILE

27 Novembre 2019
QUESITO: “È legittimo che un bando di gara, sulla scorta di una legge regionale, stabilisca la non ribassabilità del costo della manodopera?” Assolutamente no!

L’AVVALIMENTO DI ATTESTAZIONE-SOA IN OG3, IN CLASSIFICA III (SENTENZA 27 NOVEMBRE 2019)

27 Novembre 2019
Il contratto di avvalimento non contemplerebbe la messa a disposizione della globalità delle risorse che hanno consentito all’ausiliaria di conseguire la qualificazione nella citata categoria, ma solo pochi automezzi, due unità di personale e generiche risorse economiche e garanzie. Quid juris?

FOCUS APPALTO INTEGRATO SOTTO SOGLIA AL PREZZO PIÙ BASSO, DOPO LO “SBLOCCA CANTIERI”?

26 Novembre 2019
Il problema si pone, eccome se si pone.

RAGGRUPPAMENTO MISTO (SENTENZA 25 NOVEMBRE 2019)

25 Novembre 2019
Ci sono tante capogruppo quanti sono i sub-raggruppamenti orizzontali.

PER LA OS 30, SE IL BANDO NON È PIÙ CHE CHIARO, SI PUO FAR RICORSO ALL’AVVALIMENTO (SENTENZA 25 NOVEMBRE 2019)!!!

25 Novembre 2019
Non viene ritenuto meritevole di accoglimento il motivo secondo cui la previsione della lex specialis – in base alla quale, in mancanza della qualificazione in OS 30, i concorrenti avrebbero dovuto costituire un raggruppamento di tipo verticale con imprese qualificate – implicherebbe il divieto di ricorrere all’avvalimento. Oggi è proprio giornata nera con i lavori. Clare loqui! Clare loqui! Clare loqui! Non dimentichiamocene mai!

FOCUS CATEGORIA SCORPORABILE A QUALIFICAZIONE OBBLIGATORIA E SUBAPPALTO QUALIFICATORIO PARZIALE (SENTENZA 25 NOVEMBRE 2019)

25 Novembre 2019
Per la categoria in questione, a qualificazione obbligatoria, è richiesta una “II”. L’operatore economico possiede la “I” e dichiara il subappalto qualificatorio per la quota residua, dovendo ovviamente possedere in categoria prevalente una classifica che copra l’importo della quota residua stessa non posseduta. Per il T.A.R. che si riporta non va bene.

FREE SUBAPPALTO: COSÌ (PURTROPPO) FUMMO FACILISSIMI PROFETI PIÙ DI TRE ANNI FA

Ora si paga l’errore politico di aver dato a suo tempo carta bianca all’ANAC nella definizione del D.Lgs. 50/2016 in prima stesura. Rimandiamo a un nostro post (a lettura libera) del 24 aprile 2016: IL NUOVO CODICE E IL SUBAPPALTO NEI LAVORI: UNA DISCIPLINA A RISCHIO DI PROCEDURA DI INFRAZIONE COMUNITARIA.

AFFIDAMENTO DIRETTO DI LAVORI DI IMPORTO DA EUR 40.000 FINO A SOTTO EUR 150.000

19 Novembre 2019
QUESITO: “L’art. 36, comma 2, lett. b) del codice, prevede che “per affidamenti di importo pari o superiore a 40.000 euro e inferiore a 150.000 euro per i lavori” è ammesso l’”affidamento diretto previa valutazione di tre preventivi, ove esistenti”. È sufficiente richiedere tre preventivi oppure occorre proprio averli in mano?” Guarda anche il programma delle relative giornate di formazione teorico-pratica: giornata sui lavori; giornata sugli affidamenti sotto soglia.

FOCUS IL SUBAPPALTO NEI LAVORI DOPO LA SENTENZA DELLA CORTE (SENTENZA 18 NOVEMBRE 2019)

18 Novembre 2019
La norma del codice dei contratti, che limita il subappalto al 40% del totale d’appalto, va disapplicata, a pena di illegittimità (il bando non sarebbe comunque nullo, con quel che ne consegue). Il rischio pratico è grosso quando emergono categorie scorporabili a qualificazione obbligatoria, ognuna singolarmente subappaltabile per il totale del suo importo (di lì è nato il caso).  

FOCUS PERCHÉ, A FINE QUALIFICATORIO, IL SUBAPPALTO DELLA “SIOS” RIMANE AL 30% DEL SUO IMPORTO

15 Novembre 2019
Dopo la sentenza della Corte di Giustizia non si ritiene di aderire alla tesi che ora la “SIOS” sarebbe pur essa – già a fine qualificatorio – subappaltabile per il 100% del suo importo. Per due ragioni. Il tema sarà ulteriormente approfondito nelle giornate dedicate.

FOCUS ANNOTAZIONE RISULTANTE OGGI IN CASELLARIO INFORMATICO PER UN FATTO RISALENTE E MANCATA DICHIARAZIONE DA PARTE DELL’OPERATORE ECONOMICO (SENTENZA 14 NOVEMBRE 2019)

14 Novembre 2019
La fattispecie è importante perché pone un significativo problema interpretativo: se un’informazione risulta a casellario informatico e dunque è acquisibile d’ufficio da parte della stazione appaltante, versandosi in tema di possibile commissione di illecito professionale sussiste comunque l’onere dichiarativo da parte dell’offerente, a oggettiva pena di esclusione?

MERE VARIAZIONI, VARIANTI IN SENSO STRETTO, OPERE AGGIUNTIVE (SENTENZA 14 NOVEMBRE 2019)

14 Novembre 2019
Sempre ammesse le prime; ammesse le seconde, se il bando le consente (statisticamente parlando non si vedono mai bandi di tal genere); non ammesse le terze (ma i bandi le dissimulano spesso e volentieri per l’edilizia scolastica). 

Pagina 10 di 38

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.