Quotidiano on line (iscritto nel registro del Tribunale di Ancona, 11 aprile 2019, REG. 5/2019). Direttore responsabile: Lino BELLAGAMBA (iscritto dal 20 febbraio 2019 nell'elenco speciale dell'Ordine dei giornalisti delle Marche).

Lavori

La sezione riguarda solo il settore d’affidamento, in appalto, dei lavori pubblici. Per i lavori che si affidano in concessione, la sezione di riferimento è quella della CONCESSIONE stessa, comune anche ai servizi.

FREE “L’OICE contro l’ipotesi di appalto integrato sul progetto di fattibilità per le opere del Pnrr”

Si tratterebbe invece di un’ottima ed augurabile semplificazione.

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: migliorìe e varianti

13 Aprile 2021
La proposta di gabbionate aggiuntive e di ulteriori briglie di salto nonché la sostituzione del tombino non costituiscono varianti ma migliorie.

FOCUS Parere non vincolante dell’ANAC sulle categorie scorporabili, in senso tecnico-giuridico, di importo singolarmente superiore al 10% del totale d’appalto, ma pari o inferiore a EUR 150.000

12 Aprile 2021
Il Comune aveva correttamente richiesto l’attestazione-SOA per l’OS 3 e l’OS 28. L’ANAC (che, come qualche minoritario T.A.R., non legge che l’art. 90 del d.P.R. 207/2010 menziona la nozione di «appalti di lavori pubblici», cioè di valore totale stimato d’appalto) intima al Comune di annullare l’esclusione. Il Comune, correttamente, non si adegua alla richiesta dell’ANAC. L’impresa adisce il giudice amministrativo solo per il risarcimento del danno ma il T.A.R. la nega. Il webinar (28 aprile 2021).

Il principio di “corrispondenza sostanziale” nei lavori

12 Aprile 2021
Prima un’infelice “plenaria” è drastica nell’affermare che non non si può dare nessun soccorso istruttorio per consentire una minimale rimodulazione delle quote di esecuzione, neanche se il raggruppamento sarebbe complessivamente qualificato e neppure «se lo scostamento sia minimo». Oggi ti arriva il T.A.R. di turno che dice che «soli € 88,00» di scarto sono un errore materiale che si percepisce con immediatezza e che quindi non può far scattare l’esclusione comminata (giustamente) dalla stazione appaltante … Il webinar (28 aprile 2021).

La valutazione della congruità del costo della manodopera indicato dall’offerente in una gara di lavori

09 Aprile 2021
Non basta far semplice rinvio all’avviso comune.

L’art. 23, comma 16, terzo periodo, del D.Lgs. 50/2016

09 Aprile 2021
«Per i contratti relativi a lavori il costo dei prodotti, delle attrezzature e delle lavorazioni è determinato sulla base dei prezzari regionali aggiornati annualmente». E quindi? Il webinar (28 aprile 2021).

L’illegittimità costituzionale della legge siciliana in materia di calcolo della soglia di esclusione automatica

07 Aprile 2021
Gli effetti.

Il contenuto minimo di un contratto di avvalimento di attestazione-SOA

08 Aprile 2021
Bastano quattro requisiti minimi (perché poi uno è già auto-esecutivo in base al codice). Il webinar (28 aprile 2021).

L’art. 8, comma 9, del decreto “semplificazioni”

07 Aprile 2021
Legittima la verifica dei requisiti dopo la stipula di un accordo quadro?

Ausiliaria che perde l’attestazione-SOA

06 Aprile 2021
Nel vecchio codice non c’era alcun rimedio per l’ausiliata.

FOCUS Appalto integrato (o concessione di lavori): ruolo assumibile dal progettista e carenza di idoneità morale da parte di quest’ultimo

02 Aprile 2021
Se è indicato, lo fai cambiare se non è in regola con l’art. 80 del codice (e questo ci sta perché, come nel caso dell’avvalimento, in attesa della C.G.U.E., ci si sta orientando per la tutela dell’affidamento dell’operatore economico principale). Se è associato, si esclude l’appaltatore di lavori (secondo il giudice di appello che si riporta), obliterandosi però in modo secco due principi: che il progettista non può assumere il ruolo di mandante, perché la “plenaria” l’ha definitivamente sconfessato; che, dato e non concesso che di associato possa trattarsi, va comunque verificata la possibile applicabilità del combinato disposto dei commi 18 e 19-ter  dell

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: “variazioni mere” e “varianti in senso proprio”

29 Marzo 2021
La consueta distinzione (principi consolidati).

L’iscrizione camerale per un appalto di lavori

29 Marzo 2021
La verifica di idoneità va condotta qui con un approccio più sostanzialistico (anche perché c’è l’attestazione-SOA, da EUR 150.000 in su).

SOA e diritto d’accesso

25 Marzo 2021
Le «SOA rientrano tra i soggetti che, pur avendo natura giuridica di società per azioni di diritto speciale, nel rilascio delle attestazioni svolgono una funzione pubblicistica, che non può ritenersi sottratta all’esercizio dell’accesso».

FOCUS OG 10 scorporabile del valore di EUR 556.017,54, su importo totale d’appalto di EUR 8.030.245,20

24 Marzo 2021
«La categoria OG10 è tra le categorie scorporabili e a qualificazione obbligatoria ma non è soggetta anche all’obbligo di subappalto integrale», afferma un incondivisile Consiglio di Stato di oggi. E come no? Se non ce l’hai né tramite mandante in verticale, né tramite avvalimento, devi per forza dichiararne il subappalto per intero. Non finisce qui.

FOCUS Consorzio stabile: la scadenza intermedia dell’attestazione-SOA rispetto alla scadenza del termine di presentazione delle offerte

23 Marzo 2021
QUESITO: «Non ci torna la tesi dell’ANAC espressa nella delibera n. 44 del 22 gennaio 2020. In base ai dati emergenti, il Consorzio stabile non era affatto da escludersi». Siamo perfettamente d’accordo e lo dimostriamo.

FOCUS Subappalto: altro T.A.R. supera il T.A.R. del Lazio sulla non applicabilità dei principi euro-unitari nel sotto-soglia

22 Marzo 2021
Addirittura illegittimo il bando (di INVITALIA) che, per valore d’affidamento inferiore alla soglia comunitaria, correttamente consente il subappalto oltre il 40% del totale. Il T.A.R. gioca sul principio (della cui correttezza è totalmente da dubitare) che, se l’interesse transfrontaliero certo non è positivamente dimostrato, e quindi nel silenzio della disciplina di gara sul punto, il medesimo non sussisterebbe (contra, D.Lgs. 50/2016, art. 97, comma 8). In realtà è il carattere “non transfrontaliero” che di default  va sempre positivamente dimostrato al fine della non applicazione di un principio comunitario: la Commissione richiede, infatti, che «l’amministrazion

FREE I quindici scelti per una negoziata di lavori, ovvero, fra corsi e ricorsi storici, il ritorno agli stati preunitari

Un caso reale di applicazione del criterio della «diversa dislocazione territoriale delle imprese invitate»: « - n. 5 operatori con sede legale ed operativa nella Provincia (…); - n. 5 operatori economici con sede legale nei territori delle altre Province» della regione «e della Città Metropolitana»; « - n. 5 operatori economici con sede legale nel restante territorio nazionale». Qui tacet consentire videtur, si loqui debuisset ac potuisset. Il webinar (24 marzo 2021).

Lavori sotto soglia e questione del limite di subappalto per appalto di valore inferiore alla soglia comunitaria

18 Marzo 2021
Un giudice amministrativo (diverso dal T.A.R. del Lazio) richiama la giurisprudenza della C.G.U.E. per un appalto di lavori di EUR 431.912,00. La questione è infatti, semplicemente, di rispetto dei principi generali del Trattato. Basti poi pensare al caso elementare in cui, in un appalto di lavori edili già inferiore a EUR 150.000, le lavorazioni impiantistiche ammontino complessivamente a un importo superiore al 40% del totale. Il webinar (24 marzo 2021).

Il principio “di corrispondenza” nei lavori non sussiste più?

17 Marzo 2021
Per un T.A.R. non sussiste più: «La coincidenza obbligatoria delle quote di qualificazione (…) ed esecuzione non è quindi più necessaria per lavori»! Menzioniamo la sentenza solo per confermare che il principio affermato è incondivisibile. Il webinar (24 marzo 2021).

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: il divieto di commistione

17 Marzo 2021
La mera produzione di listini, riferiti peraltro alle migliorìe offerte in un appalto di lavori, non vìola il principio.

Verifica di anomalia in appalto di lavori

17 Marzo 2021
Costi della manodopera non giustificati, costi aziendali della sicurezza non giustificati, spese generali non giustificate: le casistiche.

Accordo quadro con rinnovi opzionali

15 Marzo 2021
Classifica-SOA per quale importo? Il problema è analogo a quello trattato il mese scorso dal T.A.R. lombardo. Il webinar (24 marzo 2021).

Qualificazione con attestazione-SOA e art. 80 del codice

15 Marzo 2021
Possibile evitare la verifica dell’insussistenza delle cause di esclusione di cui all’art. 80 del codice? Il webinar (14 aprile 2021).

FOCUS OS 3 e OG 11

11 Marzo 2021
Si possono cumulare possedute attestazioni-SOA in OS 3 e in OG 11 da parte di una stessa impresa, al fine di raggiungere la qualificazione richiesta per la OS 3 medesima prevista in disciplina di gara? O si tratta di un inammissibile bis in idem? L’abbaglio di un giudice amministrativo. Il webinar (24 marzo 2021).

FREE «Nuove linee guida per lavori pubblici fino a 5 milioni di euro»

Sta scritto: «con il criterio del 50% riservato nelle procedure negoziate alle imprese del territorio, come già previsto per gli appalti fino a un milione di euro, contiamo di dare un forte supporto alle aziende locali, che hanno subito forti contraccolpi a causa dell’emergenza Covid, e quindi all’occupazione sul territorio, nel rispetto pieno del principio di concorrenza» (Comune di Genova). Con il «50% riservato nelle procedure negoziate alle imprese del territorio», si attuerebbe comunque il «rispetto pieno del principio di concorrenza». Di questo periodo un po’ di humour fa sempre bene e comunque solo adesso l'abbiamo imparato che si rispetti il principio di concorrenza

Avvalimento dell’attestazione-SOA e soggetto esecutore

05 Marzo 2021
Non c’è nessun obbligo di esecuzione diretta da parte dell’impresa ausiliaria. Anche perché l’obbligo di esecuzione diretta delle prestazioni da parte dell’ausiliaria, in caso di avvalimento di attestazione SOA, renderebbe praticamente indistinguibile l’avvalimento stesso dal subappalto. Il webinar (24 marzo 2021).

Certificato di esecuzione dei lavori errato

04 Marzo 2021
La tutela dell’impresa.

L’art. 76, comma 5, del d.P.R. 207/2010

04 Marzo 2021
L’ultravigenza dell’attestazione-SOA (principio consolidato).

Offerta economicamente più vantaggiosa secondo il miglior rapporto qualità/prezzo: “varianti non consentite” e “miglioramenti ammessi”

03 Marzo 2021
La consueta distinzione.

L’applicazione del principio “di corrispondenza”

03 Marzo 2021
La mancanza del requisito di qualificazione in misura corrispondente alla quota di lavori alla quale si è impegnata una delle imprese costituenti il raggruppamento in sede di presentazione dell’offerta è causa di esclusione dell’intero raggruppamento dalla gara (principio di “plenaria”). Il webinar (24 marzo 2021).

L’ANAC segue ora il T.A.R. del Lazio e sotto soglia non disapplica il limite di subappalto del 40%

02 Marzo 2021
Il caso della scorporabile a qualificazione obbligatoria. Il webinar (24 marzo 2021).

Il «sistema unico» di qualificazione

26 Febbraio 2021
L’attestazione-SOA è condizione necessaria e sufficiente per la partecipazione alle gare di lavori di importo d'appalto da EUR 150.000 in su (fatte salve le eccezioni espressamente previste): non giova il richiamo dell’art. 100 del codice, che riguarda i ben diversi requisiti di esecuzione (niente di nuovo, anche se è da più di vent’anni che si dovrebbe sapere che certe aggravi non sono ammessi …). Il webinar (24 marzo 2021).

La mitigazione della durezza della “plenaria” sul principio di corrispondenza nei lavori

26 Febbraio 2021
L’indicazione è stata omessa solo per errore materiale, ma dalle specificazioni risultanti dall’offerta era chiaro chi fosse l’impresa ad assumere quella categoria. Il webinar (24 marzo 2021).

Il principio dell’incompatibilità progettazione/esecuzione

26 Febbraio 2021
Non configura un divieto assoluto e automaticamente preclusivo (la fattispecie). Il webinar (24 marzo 2021).

Avvalimento di attestazione-SOA

23 Febbraio 2021
La nullità ex ante del contratto di avvalimento non è sanabile con la dichiarazione di impegno pur di data certa anteriore al termine di scadenza di presentazione delle offerte (principio pacifico).

Richiesta della qualificazione-SOA

23 Febbraio 2021
Condizione necessaria e sufficiente (principio consolidato).

Rimozione coperture in cemento amianto: OG12

23 Febbraio 2021
Iscrizione alla Albo gestori ambientali per la categoria 10 A.

Raggruppamenti temporanei di imprese: dichiarazione di impegno

23 Febbraio 2021
Il soccorso istruttorio va escluso?

FOCUS Appalto integrato e possibilità della sostituzione del progettista meramente indicato che risulti non in possesso dei requisiti generali

22 Febbraio 2021
La posizione del progettista indicato non può essere equiparata a quella dell’ausiliario o del subappaltatore (pesano, nella fattispecie, i 45 punti di offerta tecnico/qualitativa inerenti al progettista stesso). Per l’orientamento favorevole cfr., invece, altra recentissima pronuncia. 

FOCUS Appalto integrato e idoneità morale del progettista indicato

22 Febbraio 2021
Tutte le ragioni per le quali il progettista indicato, pur non essendo concorrente (né potendolo essere), pur non essendo mandante (né potendolo essere), deve tuttavia essere assolutamente in regola con l’art. 80 del codice dei contratti pubblici. Il webinar (24 marzo 2021). L’appalto integrato.

Gli appalti in Sicilia

19 Febbraio 2021
«Modalità attuative per regolare le refluenze della Sentenza 16/2021 della Corte Costituzionale sulle attività di gara espletate dagli UREGA».

Art. 2, comma 4, del decreto “semplificazioni”

17 Febbraio 2021
QUESITI: «In caso di raggruppamento orizzontale si applica il principio di corrispondenza sostanziale fra quota di qualificazione posseduta e quota di appalto dichiarata per l’esecuzione? Si applica inoltre il principio che la capogruppo debba possedere la quota di qualificazione maggioritaria e che debba anche eseguirla?»

Art. 2, comma 4, del decreto “semplificazioni”

17 Febbraio 2021
QUESITO: «Si può non applicare la qualificazione-SOA?»

Lavori di completamento delle opere di urbanizzazione, primaria e secondaria

17 Febbraio 2021
Il principio “di corrispondenza” si applica e in modo rigido (niente di nuovo). Anche nel webinar (24 marzo 2021).

La cifra d’affari di cui all’art. 84, comma 7, lett. a), del D.Lgs. 50/2016

16 Febbraio 2021
Il suo avvalimento è di garanzia o tecnico-operativo? E con quale conseguenza?

Affitto d’azienda e avvalimento

16 Febbraio 2021
Ciò che rileva è la possibilità d’integrazione del requisito a fronte d’un affitto (ultratriennale) di durata diversa da quella dell’affidamento, al di là della circostanza che tale affitto sia stipulato direttamente dal concorrente ovvero da questi speso in virtù d’avvalimento.

FOCUS Subappalto qualificatorio di categoria scorporabile e indicazione del subappaltatore

15 Febbraio 2021
Ai sensi della “plenaria” non è obbligatoria l’indicazione nominativa del subappaltatore al fine di desumerne la sua attuale qualificazione. Ma alla luce dell’ultima direttiva la lex specialis può richiedere, in ipotesi di subappalto qualificatorio, nomen e qualificazione del subappaltatore. Ovviamente, con tale scelta di bando, è inammissibile il soccorso istruttorio. Trattandosi di previsione di direttiva a carattere limitativo per l’operatore economico, che non attiene al rispetto dei principi fondamentali del Trattato, la facoltà concessa all’Amministrazione non può valere per importo sotto soglia. Del resto è sospeso l’obbligo di indicazione della terna di subappalta

OG 12 scorporabile

15 Febbraio 2021
Trattandosi di categoria a qualificazione obbligatoria ne è ammesso il subappalto qualificatorio anche con il nuovo  codice (niente di nuovo). Anche nel webinar (24 marzo 2021).

FOCUS Affidamento di appalto nel settore dei beni culturali e consorzio stabile (o analogo)

14 Febbraio 2021
Per la partecipazione del consorzio stabile, solo nel settore dei beni culturali, è inapplicabile il principio del “cumulo al rinfusa” (principio consolidato). Ma, pur riconoscendosi la correttezza del principio, si ammette che, se la consorziata designata non ha la qualificazione nella categoria di settore, possa comunque legittimarsi l’esecuzione dell’appalto da parte del consorzio stabile: «dall’espunzione della consorziata risultata non in possesso delle qualificazioni necessarie, consegue che la prestazione ricade in toto sul medesimo consorzio stabile». Stranezze logiche del giudice amministrativo!

Pagina 4 di 38

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Chiudendo questo banner o proseguendo la navigazione in altra maniera, acconsenti all'uso dei cookie.